Attività professionali non regolamentate (ICT) – Pubblicata la Serie UNI 11621

La commissione tecnica UNINFO – Tecnologie Informatiche e loro applicazioni – ha pubblicato quattro norme nazionali sui profili professionali per l’ICT: la parte 1 si occupa della metodologia per la costruzione di profili professionali basati sul sistema EQF; la parte 2 dei profili professionali di “seconda generazione”; la parte 3 dei profili professionali relativi alle professionalità operanti nel Web e, infine, la parte 4 dei profili professionali relativi alla sicurezza delle informazioni.

UNI 11621-1:2016 – “Attività professionali non regolamentate – Profili professionali per l’ICT – Parte 1: Metodologia per la costruzione di profili professionali basati sul sistema e-CF
La norma nasce per normare la costruzione di profili professionali basati sul sistema e-CF e i profili stessi di generazione 2 e di generazione 3, al fine di facilitarne e uniformarne l’applicazione in differenti contesti operativi che possono differenziarsi per tecnologia e problematiche applicative.
Prende come riferimento principale quanto già definito nel CWA 16458, ampliandolo e contestualizzandolo alla realtà nazionale.

UNI 11621-2:2016 “Attività professionali non regolamentate – Profili professionali per l’ICT – Parte 2: Profili professionali di “seconda generazione”
La norma definisce i principali profili professionali per l’ICT di seconda generazione prendendo come riferimento principale quanto già definito nel CWA 16458, ampliandolo e contestualizzandolo alla realtà nazionale.

UNI 11621-3:2016 “Attività professionali non regolamentate – Profili professionali per l’ICT – Parte 3: Profili professionali relativi alle professionalità operanti nel Web”
La norma vuole utilizzare gli strumenti messi a disposizione dalla collegata parte 1 “Metodologia per la costruzione di profili professionali basati sul sistema e-CF” per definire i profili professionali di terza generazione relativi alle professionalità operanti nel Web.

UNI 11621-4:2016 “Attività professionali non regolamentate – Profili professionali per l’ICT – Parte 4: Profili professionali relativi alla sicurezza delle informazioni”
La norma vuole utilizzare gli strumenti messi a disposizione dalla collegata parte 1 “Metodologia per la costruzione di profili professionali basati sul sistema e-CF” per definire i profili professionali di terza generazione relativi alla sicurezza delle informazioni.