Modifiche al “Codice di Prevenzione Incendi”

Il Vice Presidente Michele Messina ci avvisa di alcune importanti modifiche alla prevenzione incendi.

Infatti, sulla Gazzetta Ufficiale n. 57 del 6 marzo 2020 è stato pubblicato il Decreto del Ministro dell’Interno 14 febbraio 2020, che introduce alcune importanti modifiche al “Codice di Prevenzione Incendi”, approvato con decreto dello stesso Ministro dell’Interno del 3 agosto 2015 e  successive  modificazioni.

In particolare, le modifiche riguardano l’allegato 1 del decreto 3 agosto 2015, che ora viene abrogato e sostituito dall’allegato A, del decreto 6 marzo 2020, relativamente   alla   Sezione   V –   Regole   tecniche   verticali, limitatamente ai seguenti capitoli:

  • 4: uffici;
  • 5: attività ricettive turistico – alberghiere;
  • 6: autorimesse;
  • 7: attività scolastiche;
  • 8: attività commerciali.

Inoltre, i capitoli V.4 Uffici,V.5 Attività ricettive turistico alberghiere,  V.6  Autorimesse, V.7 Attività scolastiche, V.8 Attività commerciali, contenuti nell’allegato A al nuovo decreto, sostituiscono integralmente i corrispondenti capitoli dell’Allegato 1 al precedente decreto del 3 agosto 2015.

Infine, in art. 2 del nuovo decreto, è stabilito che per le attività di cui all’art. 1 del decreto 3 agosto 2015 relative ad uffici, attività ricettive turistico-alberghiere, autorimesse, attività scolastiche e commerciali che, alla data di entrata in vigore del nuovo decreto, sono già state progettate sulla base delle regole tecniche verticali introdotte con i provvedimenti richiamati in  premessa,  ovvero  alle stesse già conformi, il presente decreto non comporta adeguamenti.